Con delibera comunale del 2 agosto 2010 il parco situato tra via Valsugana e via Chilesotti, già denominato San Rocco è stato intitolato con la nuova denominazione Parco Fiamme Gialle in segno di riconoscenza per il ruolo che la Guardia di Finanza svolge nel territorio, nell’attività di repressione dei reati di criminalità organizzata, nella lotta al traffico di stupefacenti e nell’attività di polizia tributaria, contribuendo a garantire maggior sicurezza alla cittadinanza.
Il parco era stato costruito qualche tempo prima su una lottizzazione eseguita sul grande appezzamento di terreno che originariamente era della famiglia Vezzaro. Ha sostituito quello piccolissimo che era posto all’incrocio fra le vie S. Rocco e Valsugana.
Nell’ottobre 2010 si è svolta la cerimonia di inaugurazione ed al suo interno è stato posizionato un monumento dedicato alla Guardia di Finanza, costituito da tre monoliti ricavati da un unico blocco di marmo rosso di Asiago. La disposizione dei tre blocchi di pietra è stata studiata affinché da ogni parte si possano vedere le cime delle nostre montagne di cui sono simbolo ed evidenziare simbolicamente le vallate che una volta erano controllate dalla Guardia di Finanza. Su due dei tre monoliti sono stati applicati i distintivi di riconoscimento dell’Arma prodotti appositamente in una sola fusione di bronzo.
La Città di Thiene è rappresentata dalla Colomba Bianca su fondo azzurro simbolo del gonfalone.
Il monumento è stato voluto aperto, cioè come parte viva del parco.